Riciclaggio alluminio: stop alle tonnellate di rifiuti causate dal solo smaltimento di alluminio. Ad oggi esistono dei metodi per riciclarlo ottenendo nuovo materiale da reimmettere nei processi produttivi.

Innanzi tutto cerchiamo di capire cos’è l’alluminio:

Come già sai il nostro pianeta è circondato da una crosta terrestre composta da vari minerali fra cui “la bauxite”. L’8% di questo minerale è presente appunto nella crosta terrestre e dopo essere estratto da essa subirà vari processi di trasformazione che lo porteranno a diventare quello che conosciamo come “alluminio

Origine del nome: Francia, precisamente nella località di Les Baux. Infatti anche se lo si trova presente in molti paesi del mondo (purtroppo in Italia non c’è presenza di questo minerale) è stato identificato per la prima volta in questa località, che gli diede anche il suo nome “bauxite“.

Aspetto e colore del minerale: come puoi notare dalla foto in questo caso si presenta sotto forma rocciosa di color grigio. Lo puoi trovare comunque anche di color rosa, bruno o rosso. In alcuni casi si presenta sotto forma di argilla granulosa. In ogni caso è gradevole alla vista.

Riciclaggio alluminio: in che modo viene usato l’alluminio?

Prima di parlare di riciclaggio alluminio o del suo smaltimento scopriamo quali sono i molteplici usi che si fa di questo materiale.

Possiamo dire che l’alluminio viene usato a 360 gradi in molteplici settori, vediamone alcuni.

  • Impiego dell’alluminio nel settore automobilistico: quando il tuo meccanico ti parla di testata motore oppure di collettori aspirazione ebbene queste parti meccaniche che compongono un’automobile contengono alluminio. Anche alcune parti del  motorino di avviamento ha alcune parti in alluminio ad esempio le calotte.Quando pulisci i cerchi delle ruote, oppure le barre di protezione dell’autotelaio stai toccando parti realizzate in alluminio.
  • Impiego dell’alluminio nel settore casalingo: molti oggetti quotidiani presenti nelle nostre case sono realizzati con l’alluminio. Chi di noi non possiede pentole o posate in alluminio?  Oppure lampadari con base filettata in alluminio? E il foglio di alluminio con il quale avvolgiamo alimenti o altre cose?
  • Impiego dell’alluminio nel settore alimentare: sei assetato e bevi una lattina di CocaCola. Hai fame e apri una scatoletta di tonno. Stai usando una bomboletta spray che spruzza la lacca sui capelli…..Di fatto stai usando oggetti composti da alluminio.

Riciclaggio alluminio: i rifiuti in alluminio hanno un effetto negativo sull’ambiente?

Il fatto che l’alluminio deriva da un minerale presente in natura non significa che possiamo sbarazzarci senza troppi pensieri di un oggetto senza pensare a quale impatto negativo può avere sull’ambiente.

La nostra generazione è vissuta e vive in un ambiente abituato al concetto di “usa e getta”.  La natura ci insegna invece una preziosa lezione sul concetto di riciclaggio perché quando una cosa termina il suo ciclo di vita, l’ambiente in cui si trova la assorbe e la rimette in circolo.

Noi possiamo imparare una preziosa lezione da essa quando decidere cosa fare con i rifiuti in alluminio; invece di gettare possiamo riciclarli e creare nuovi prodotti che favoriscono da un lato l’ambiente e dall’altro l’economia in quanto si produce beni e lavoro.

Se vuoi approfondire puoi leggere questo articolo.

Ma i rifiuti in alluminio hanno davvero un’impatto dannoso per l’ambiente?

Sembra di si e a questo riguardo cito testualmente quanto riportato nel sito www.educambiente.tv questi interessanti dati statistici:

Per ricavare dalla bauxite 1 kg di alluminio nuovo sono necessari 14 kWh, mentre per ricavare 1 kg di alluminio da quello riciclato servono solo 0,7 kWh di energia, pari al 95% in meno dell’energia richiesta; in Italia la bauxite è assente, e questo crea un ulteriore problema, quello della dipendenza per l’importazione dall’estero.
E la qualità rimane intatta: l’alluminio riciclato ha infatti proprietà equivalenti all’alluminio nuovo. Oggi il 48% dell’alluminio circolante in Italia è riciclato, e il 79,2% (46.000 tonnellate) di tutto l’alluminio immesso sul mercato nel 2014 (63.400 tonnellate) è stato riciclato.

Nel 2014 sono state recuperate 50.200 tonnellate di alluminio, con un aumento del 6% rispetto al 2013.

Questi numeri hanno permesso al nostro Paese di evitare l’immissione in atmosfera di 402.000 tonnellate di CO2 e un risparmio ernergetico pari a 173.000 tonnellate equivalenti di petrolio

Questi dati illustrano quanto sia importante puntare sul riciclaggio alluminio e al suo corretto smaltimento

Smaltimento e riciclaggio alluminio: quali sono gli oggetti che possono trovare nuova vita?

Nel caso del riciclaggio alluminio bisogna prestare attenzione al fatto che non tutto può essere reimmesso in circolo o per così dire a nuova vita. Ecco un elenco di oggetti in alluminio che dopo lo smaltimento possono essere riciclati.

  • Lattine bibite/conserve: si ma devi prestare attenzioni ai simboli “AL” o “alu”. Se ci sono rientrano nel riciclaggio alluminio.
  • Tutti i deodoranti in spray, le bombolette della lacca per i capelli , quelle della panna che usi sui dolci o sulle fragole (ovviamente bisogna togliere i nebulizzatori di plastica)
  • barattoli in alluminio
  • Fogli e rotoli di alluminio da cucina
  •  vaschette in alluminio per alimenti (ad esempio quelle che usi per il forno o che metti in congelatore).
Quali oggetti NON RIENTRANO nel riciclaggio alluminio?

Il riciclaggio non significa automaticamente ad ogni oggetto in alluminio. Alcune tipologie di prodotti in alluminio non possono essere riciclati:

Tutto ciò che contiene l’etichetta T e F non rientra nella categoria  che consente il riciclaggio alluminio in quanto sono pericolosi. Infatti questi contenitori di alluminio spesso contengono prodotti chimici oppure colla, solventi, acidi e via dicendo.

In quel caso reimmetterli in circolazione rappresenterebbe un potenziale pericolo per chi entra in contatto con tali oggetti in alluminio riciclati.

Riciclo alluminio creativo fai da te?

Perché no? Si alcuni riciclano l’alluminio perché sono creativi e amanti del “fai da te” e puoi trovare alcune idee scrivendo su Google “riciclaggio alluminio creativo” dopo di che clicca sulla voce immagini e vedrai diverse foto simpatiche di oggetti in alluminio riciclati.

Ovviamente per far questo devi avere molta manualità e tempo a disposizione. Se questo non è il caso puoi sempre contattarci per occuparci dello smaltimento e del riciclaggio alluminio. Siamo operativi in tutta Italia.

Contattaci per lo smaltimento dell’alluminio
[formidable id=”3″ minimize=”1″] Segnalibro e Share